Viabilità condivisa

Lo scorso 23 gennaio alcuni rappresentanti del nostro Gruppo Consigliare, tra cui il Consigliere/Capogruppo Gualtiero Debernardi, hanno incontrato il Sindaco di Rivolta d’Adda ed altri rappresentanti di Rivoltiamo per un confronto in merito alla viabilità del nostro paese.

Nel corso della riunione, richiesta dal sindaco,  sono stati trattati diversi argomenti, tra i quali la necessità di mettere in sicurezza diverse zone del paese, al fine di tutelare l’incolumità e la salvaguardia in particolare dei velocipedi e dei pedoni.

Il Sindaco ha innanzitutto chiarito ai presenti di aver sollecitato l’incontro dopo aver riscontrato tra gli obiettivi perseguiti da Rivolta al Futuro nel programma elettorale – presentato in occasione delle elezioni amministrative del 5 giugno 2016 – alcune interessanti proposte in merito al riordino della viabilità.

Partendo dal presupposto che gli enti locali hanno, rispetto al passato, a parità di entrate previste in bilancio, minori risorse a disposizione, a seguito dell’avvio a regime per tutti gli enti delle nuovo regole contabili, il sindaco si dichiara comunque sufficientemente ottimista ed è convinto che alcune risorse potranno sbloccarsi in un prossimo futuro e permettere la realizzazione di alcune opere già in programma.

Con l’occasione Rivoltiamo ha presentato ai presenti il progetto per la realizzazione di alcuni strumenti volti al rallentamento del traffico veicolare e, nello specifico, l’installazione di variazioni altimetriche della carreggiata in corrispondenza di alcuni incroci definiti pericolosi e di attraversamenti pedonali rialzati, informando che a breve sarà emesso il relativo bando di gara.

Considerando questi interventi un buon punto di partenza per la sicurezza generale, la riunione è proseguita  con l’apertura di un interessante confronto in merito all’opportunità di procedere con una revisione del piano urbano del traffico. Magari, come suggerito dai nostri rappresentanti, a seguito della costituzione di un’apposita commissione dedicata. La volontà espressa del nostro gruppo è stata quella di introdurre nella viabilità del paese una rete di sensi unici atti a migliorare la fluidità veicolare ed a inserire piste ciclo-pedonali che rendano più sicure le strade che adducono ai luoghi pubblici più frequentati (es. scuole, ospedale). Tutti i presenti si dichiarano concordi nell’affermare che un progetto di tale portata comporterebbe un notevole impegno finanziario e che qualora si decidesse di attivarsi in tal senso è necessario concordare e  condividere i vari passaggi volti alla realizzazione dello stesso con tutte le minoranze presenti in Consiglio Comunale.

Al termine dell’incontro il Sindaco ha poi informato i presenti che intende coinvolgere le minoranze anche nella discussione di altre tematiche, quali ad esempio il cimitero e la scuola materna.