Traffico in centro e code in uscita

Lunedì 2 aprile molti turisti, spinti a Rivolta verso il Parco della Preistoria dalla giornata primaverile e dal clima mite, hanno potuto scoprire, a differenza degli anni passati, una parte del nostro paese a loro sconosciuta.
Direte voi “ottimo, più turisti nel centro fanno girare l’economia”.
Certo, se non fosse che il serpentone di auto, obbligato ad immettersi in paese dalla mancanza di indicazioni e dalla chiusura (giusta di per se) dello sbocco sulla Rivoltana, non solo non aveva intenzione di fermarsi a “far girare l’economia” ma ha contribuito a bloccare parte del paese, creando lunghe code e contribuendo a rinfrescarne l’aria.
Sarebbe scontato affermare “l’avevamo detto”.
Avevamo proposto all’amministrazione alcune soluzioni alternative, tra cui la realizzazione di una corsia di decelerazione giungendo da Milano e di accelerazione in uscita verso Bergamo, in alternativa, una rotonda.
Due opere da realizzarsi in concordato con la Provincia, che, a quanto pare, di investimenti a Rivolta non ne vuole sentir parlare, nonostante le continue e pressanti sollecitazioni da parte dell’amministrazione…
In Consiglio chiederemo la risoluzione di questa problematica, sperando che la “toppa” non sia peggiore del “buco”.