Santa Apollonia: facile “apparire” ma a Rivolta serve “fare”

Tanti politici, negli anni, hanno presenziato, pontificato, tagliato nastri alla fiera di Santa Apollonia.

Presidenti provinciali, Deputati e Consiglieri regionali del territorio, (scremando, accuratamente, dagli invitati quelli meno affini all’amministrazione) sono stati ritratti sorridenti, concentrati e fortemente interessati alle problematiche rivoltane.

Purtroppo la Fiera si esaurisce in due soli giorni e negli altri 363 le problematiche rivoltane sembrano essere dimenticate o accantonate.
Forse perché la discarica Zita, l’autovelox sulla Rivoltana, le due provinciali verso Spino (SP1) e verso Pandino (SP90), portano meno visibilità di un nastro tagliato?

Esiste la politica del “fare” e quella dell’ “apparire”.

Noi sceglieremo sempre la prima.

 

“Continuiamo a bere del pessimo vino preoccupati che i calici siano di cristallo.”