Parcheggi rosa

Sono sempre più diffusi in molti comuni italiani i parcheggi rosa, destinati alle donne in gravidanza o con neonati al seguito. Si possono definire aree “di cortesia” gratuite per consentire la sosta a questa particolare categoria vicino a ospedali, consultori, scuole, uffici pubblici, poste. I parcheggi rosa sono da considerarsi iniziative lodevoli di quei comuni che dimostrano particolare attenzione alle future-mamme e alle mamme di bambini piccoli, assegnando spazi in cui quest’ultime possano parcheggiare comodamente l’automobile senza essere costrette a giri infiniti. Non essendo però previsti dal codice della strada, chi sosta in questi stalli non incappa in nessuna sanzione amministrativa, la buona riuscita del progetto è affidata esclusivamente alla cortesia, alla responsabilità e al senso civico dei cittadini, che sono invitati a rispettare i soggetti beneficiari dei parcheggi riservati. Il segnale positivo di queste azioni va apprezzato e le amministrazioni che, grazie al semplice buon senso, si sforzano di migliorare e facilitare la vita delle persone, vanno elogiate. RiFare Rivolta appogia questo tipo di politica e si prefissa di rivolgere massima attenzione alle categorie più deboli.

Lascia un commento