Chi siamo

Il gruppo civico “Rivolta al futuro” nasce dall’evoluzione del gruppo “Rifare Rivolta”

Riteniamo che, per il bene di Rivolta d’Adda e dei Rivoltani, serva una vera svolta.

Servono uomini e donne slegate dai “centri di potere” che si coalizzino per dare i giusti servizi ai cittadini e le strutture ad uso pubblico che meritano.
Il gruppo di lavoro che si sta formando ed organizzando per amministrare nel 2016 Rivolta non avrà alcuna connotazione politica. Sarà un “gruppo civico” di persone che vogliano impegnarsi su tematiche amministrative chiare: ambiente (con la discarica in località Zita al primo punto), stop al consumo di suolo, equidistanza dai “soliti centri di potere” Rivoltani, benessere animale, valorizzazione del patrimonio delle Fondazioni.
Tutti i candidati si caratterizzano per questi SETTE principi cardine (il numero sette è usato spesso per indicare COMPLETEZZA):
  1. COMPETENZA: persone di affidabilità certa che sappiano cosa fare per il bene di TUTTI i cittadini;
  2. TRASPARENZA: persone che informino puntualmente il cittadino, anche quando è a discapito della propria lista;
  3. COERENZA: persone che scrivano un programma solido e realistico che possa essere rispettato in ogni punto e che venga messo in pratica al 100%;
  4. CONNETTIVITA’: persone online che, quando il cittadino chiama, rispondano. SEMPRE;
  5. SEMPLICITA’: persone in grado di interloquire con ogni cittadino, utilizzando parole semplici e dirette;
  6. ATTENZIONE: persone attente ai commercianti, ristoratori, lavoratori del territorio, che permettano loro di vivere e non solo sopravvivere;
  7. ECCELLENZA: persone che rendano tutto ciò che è pubblico un’eccellenza, elevando così il nome di Rivolta.