Buon viaggio “Mondo”

Emiliano Mondonico non era solo un rivoltano, Emiliano Mondonico era Rivolta.
Ogni intervista, apparizione pubblica, ricordo, era l’occasione per parlare, con una dolcezza infinita, del Suo e nostro amato Paese, del Fiume, del ponte, del Ponte, dell’oratorio, del campanile, di un Paese che, nonostante i chilometri, il prestigio, la serie A, restava il Suo rifugio e la Sua dimensione reale e vera.
Grazie a lui il nome di Rivolta ha fatto il giro dell’Italia, dell’Europa, del mondo.
Non si è però fermato alle parole, era sempre presente, per tutti. Negli ultimi tempi, nonostante la malattia, non ha mai rinunciato a portare la speranza e il sorriso alle persone in difficoltà.
Ogni uomo durante la propria vita accumula punti per l’immortalità.
Siamo certi che Emiliano abbia già riempito tutte le caselle.
Grazie di tutto e buon viaggio “Mondo”